Hai un momento, zio?

Di antivigilia in antivigilia, e si aggiunge un’altra tacca scura. Un’altra fascia nera da portarsi addosso in questo 2012 Mayale. Sono distanze che si allungano, pensieri che si accavallano, saluti finali che si rincorrono come se qualcuno lassù avesse deciso per noi che c’è da avere una certa fretta. Come se fosse tardi, e chissà per cosa. E’ troppo presto, invece, per parlare di nuovo di fiumi e di affluenti. Non ancora. Non sono pronto. Anche se era già tutto scritto dentro quest’aria stantia che già da un po’ si è appropriata dei nostri polmoni.

Casa tua l’hai lasciata due giorni prima di Natale. L’ospedale l’hai lasciato due giorni prima di Pasqua. E chissà com’è che va lassù. Hai un momento zio? Ti volevo salutare. E dato che ci sei dai un bacio a mia nonna per me.

Annunci

One thought on “Hai un momento, zio?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...